venerdì 6 gennaio 2012

Non odiare e non fuggire ...



Non odiare e non fuggire mai da ciò che ti crea o ha creato profondo dispiacere. E' un'occasione per crescere, capire, capirti, capirsi. Guarda negli occhi ciò che ti ha fatto del male, e riflettici sopra con serenità, con dolcezza, senza più ansia, senza paura di smarrirti, o di perdere per sempre ciò a cui tenevi più che alla tua vita: di chiunque o di qualsiasi cosa si tratti, niente di ciò che amiamo davvero, è mai perso per sempre: il Sole è dentro di noi, anche quando il temporale è così forte da confondere l'astro dorato con i fulmini. Presto o tardi torna il sereno. L'importante è non arrendersi mai all'odio, alla disperazione e, anche se si cade, cercare di rialzarsi e magari aiutare chi ha un fardello anche più pesante del nostro. Io lo sto facendo. Non sempre vengo capito, non sempre ci riesco ad aiutare, ma preferisco agire così piuttosto che smarrirmi. E mi accorgo che piano, non solo le mie lacrime, ma anche quelle delle persone che ho intorno, e che da sole non ce la facevano, iniziano ad asciugarsi. E nascono nuovi Soli che asciugano altre lacrime. E alla fine, le uniche lacrime che resteranno, saranno di gioia per aver ritrovato quell'abbraccio che pensavamo di aver perso per sempre ღ E se non altro, avremo comunque ritrovato noi stessi, e dato un profondo significato alla nostra vita, e il suo sapore di Umanità libera da qualsiasi forma di deleterio egocentrismo. Non arrenderti mai... neanche stavolta... Umanità ♥ Adam

Nessun commento:

Posta un commento